8 gennaio 2022

Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza COVID-19, in particolare nei luoghi di lavoro, nelle scuole e negli istituti della formazione superiore

Entrata in vigore: 8 gennaio 2022

Si segnala:

  • Obbligo vaccinale fino al 15 giugno 2022 per tutti i residenti in Italia, anche cittadini europei e stranieri, che hanno compiuto 50 anni, ( anche per chi compie 50 anni dopo l’entrata in vigore del provvedimento fino al 15 giugno 2022), ad eccezione dei casi di accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate (dal medico di medicina generale o dai medici vaccinatori). L'infezione da SARS-CoV-2 determina il differimento della vaccinazione fino alla prima data utile prevista sulla base delle circolari del Ministero della salute. Sono previste sanzioni per chi non rispetterà tale obbligo.
  • Obbligo Super Green Pass, (cd. Green Pass Rafforzato), per i lavoratori pubblici e privati che hanno compiuto 50 anni dal 15 Febbraio 2022 e fino al 15 giugno 2022; fanno eccezione i casi di accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate (vedi sopra). Tale certificato si acquisisce per vaccinazione, oppure per guarigione da malattia. L’accesso ai luoghi di lavoro senza certificato che attesti vaccino o guarigione è “vietato” e chi non rispetta il divieto subirà una sanzione. Al Datore di Lavoro spetta l’onere di verifica e controllo. Il lavoratore, sprovvisto di Super Green Pass, verrà considerato assente ingiustificato; per il periodo di inadempienza all’obbligo di legge, è prevista la perdita della retribuzione ma la conservazione del posto di lavoro. Le Aziende, potranno sostituire il personale sospeso fino al 31 Marzo con modalità specifiche. I lavoratori che per motivi vari non siano vaccinabili, tramite attestazione documentale specifica, sono adibiti a mansioni anche diverse, senza decurtazione della retribuzione, ma in modo da evitare il rischio di diffusione del contagio da SARS-CoV-2
  • Senza limiti di età, l’obbligo vaccinale, dal 1 Febbraio 2022, è esteso al personale universitario ai lavoratori occupati in istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica, nonché per quello degli Istituti tecnici superiori.
  • Fino al 31 marzo 2022 sarà obbligatorio il Green Pass Base (o ordinario), ottenibile con un tampone/vaccinazione/guarigione da malattia, per accedere ai servizi alla persona, pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali, fatti salvi quelli necessari per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona. L’obbligo di green pass per i servizi alla persona varrà dal 20 gennaio, mentre per le altre attività dal 1° febbraio, o dalla data di efficacia del decreto del presidente del Consiglio dei ministri, se diversa (in quanto è prevista adozione di un dpcm che individuerà le attività escluse dall’obbligo). L’obbligo di verifica spetterà ai titolari, gestori o responsabili delle attività sopra elencate.
  • In tema Scuola sono state diversificate le gestioni di sospensione delle lezioni in presenza in base al ciclo di studi. Scuola dell’Infanzia: In presenza di un caso di positività, è prevista la sospensione delle attività per una durata di dieci giorni. Scuola primaria (Scuola elementare) Con un caso di positività, si attiva la sorveglianza con testing. L’attività in classe prosegue effettuando un test antigenico rapido o molecolare appena si viene a conoscenza del caso di positività (T0), test che sarà ripetuto dopo cinque giorni (T5). In presenza di due o più positivi è prevista, per la classe in cui si verificano i casi di positività, la didattica a distanza (DAD) per la durata di dieci giorni. Scuola secondaria di I e II grado (Scuola media, liceo, istituti tecnici etc) e nel sistema di istruzione e formazione professionale Fino a un caso di positività nella stessa classe è prevista l’auto-sorveglianza e l’uso, in aula, delle mascherine FFP2. Con due casi nella stessa classe è prevista la didattica digitale integrata per coloro che hanno concluso il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni, che sono guariti da più di 120 giorni, che non hanno avuto la dose di richiamo. Per tutti gli altri, è prevista la prosecuzione delle attività in presenza con l’auto-sorveglianza e l’utilizzo di mascherine FFP2 in classe. Con tre casi nella stessa classe è prevista la Didattica A Distanza per dieci giorni.
  • Sono stati previsti fondi per l’effettuazione di test gratis per l’attività di tracciamento dei contagi sulla popolazione scolastica delle scuole secondarie di primo e secondo grado, soggette alla auto sorveglianza.

  • Il Ministro Brunetta, unitamente al Ministro Orlando hanno firmato circolare per sensibilizzare l’utilizzo del lavoro agile sia in attività pubbliche che private. Tale indicazione è contenuta anche nel “ PROTOCOLLO CONDIVISO DI AGGIORNAMENTO DELLE MISURE PER IL CONTRASTO E IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL VIRUS SARS-CoV-2/COVID-19 NEGLI AMBIENTI DI LAVORO” ed. 06/04/2021. A margine, anche se non direttamente collegato con lo stato emergenziale, si ricorda che a fine 2021 è stato sottoscritto il “Protocollo Nazionale sul Lavoro Agile nel settore privato”
 
 

CONTATTACI

Contattate SIDEL Ingegneria per richiedere
ulteriori informazioni.