18 dicembre 2020

Decreto Legge contenente nuove disposizioni per il periodo delle festività.

Entrata in vigore: 19 dicembre 2020

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DL 172 del 18 Dicembre 2020 il nuovo Decreto Legge. 

Entrata in vigore del Provvedimento : dal 19 Dicembre 2020

 Art. 1

Fermo restando quanto previsto dall'articolo  1,  comma  2,  del decreto-legge  2  dicembre  2020,  n.  158 nei  giorni festivi e prefestivi compresi tra il 24 dicembre 2020 e il 6 gennaio 2021 sull'intero territorio  nazionale  si  applicano  le  misure  che sostanzialmente identificano l’Italia in zona rossa; nei giorni non festivi o prefestivi compresi tra il 24 dicembre 2020 e il 6 gennaio 2021 sull'intero territorio  nazionale, vengo applicate le misure previste per zona arancione.

Sono altresì consentiti gli spostamenti dai comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i  capoluoghi  di  provincia.

Durante  i  giorni compresi tra il 24 dicembre 2020 e il  6  gennaio  2021  è  altresì consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata,  ubicata nella medesima  regione,  una  sola  volta  al  giorno,  in  un  arco temporale compreso fra le ore 05,00 e le ore 22,00, e nei  limiti  di due persone, ulteriori rispetto a quelle ivi già  conviventi,  oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone  esercitino  la  potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi. 

Art. 2

Viene attivato un Contributo a fondo perduto da destinare all’attività dei servizi di ristorazione che dichiarino come attività prevalente una delle quelle indicate nei codici ATECO dell’allegato 1.

Art. 3

Il decreto entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana , (ovvero dal 19/12/2020), e sarà presentato alle Camere per la conversione in legge.

Allegato 1

561011 - Ristorazione con somministrazione;

561012 - Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole

561020 - Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto;

561030 - Gelaterie e pasticcerie

561041 - Gelaterie e pasticcerie ambulanti

561042 - Ristorazione ambulante

561050 - Ristorazione su treni e navi

562100 - Catering per eventi, banqueting

562910 – Mense

562920 - Catering continuativo su base contrattuale

563000 - Bar e altri esercizi simili senza cucina

 

Si riportano di seguito le principali indicazioni per le zone rosse e arancioni, da sommarsi alle misure previste per le zone gialle, salvo le deroghe sopra indicate e eventuali disposizioni locali regionali.

 

Scenario e livello di rischio

Misure di contenimento

Scenario non rientrante nei due casi successivi

MISURE PREVISTE SULL’INTERO TERRITORIO NAZIONALE

🚫 Vietati gli spostamenti dalle 22 alle 5, salvo che per comprovate esigenze. Fortemente raccomandato limitare in generale gli spostamenti

💻 Didattica a distanza al 100% per le scuole superiori, salvo casi specifici (es. frequenza laboratori, alunni con disabilità)

🚌 Riduzione al 50% del trasporto pubblico

🚫 Nei festivi e prefestivi, chiusura dei centri commerciali, eccetto negozi che vendono generi alimentari, farmacie e edicole al loro interno

🚫 Chiusura dei servizi di ristorazione (bar, pub, pasticcerie, ristoranti, gelaterie) alle ore 18.00 (attività consentite dalle 5 alle 18).

✅ Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio e fino alle ore 22.00 la ristorazione con asporto

🚫 Chiusura musei, cinema, concerti, teatri

🚫 Chiusura palestre, piscine, centri termali, centri benessere

🚫 Chiusura sale giochi, scommesse, bingo e casinò, slot machine anche nei bar e tabaccherie

🚫 Chiusura parchi tematici e divertimento

🚫 Chiusura discoteche e sale da ballo

🚫 Sospesi convegni e congressi

Scenario di TIPO 3:
elevata gravità e livello di rischio alto

IN AGGIUNTA ALLE MISURE PREVISTE SULL’INTERO TERRITORIO NAZIONALE

🚫 Vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori, salvo che per comprovate esigenze

🚫 Vietati gli spostamenti in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per comprovate esigenze

🚫 Chiusura dei servizi di ristorazione (bar, pub, pasticcerie, ristoranti, gelaterie)

✅ Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio e fino alle ore 22.00 la ristorazione con asporto

Scenario di TIPO 4:
massima gravità e livello di rischio alto

IN AGGIUNTA ALLE MISURE PREVISTE SULL’INTERO TERRITORIO NAZIONALE

🚫 Vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori, salvo che per comprovate esigenze

🚫 Vietati gli spostamenti all’interno dei territori, salvo che per comprovate esigenze

🚫 Chiusura delle attività commerciali al dettaglio, eccetto vendita di generi alimentari e di prima necessità (Allegato 23 del DPCM)

🚫 Chiusura mercati (eccetto per generi alimentari)

✅ Aperti edicole, tabaccai, farmacie e parafarmacie

🚫 Chiusura dei servizi di ristorazione (bar, pub, pasticcerie, ristoranti, gelaterie)

✅ Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio e fino alle ore 22.00 la ristorazione con asporto

💻 Didattica a distanza a partire dalla seconda media, salvo casi specifici (es. frequenza laboratori, alunni con disabilità)

✅ Attività motoria in prossimità propria abitazione con obbligo di mascherina. Attività sportiva solo all’aperto e da soli

🚫 Chiusura centri sportivi

🚫 Chiusura attività servizi alla persona, eccetto quelle di cui Allegato 24 del DPCM (barbieri e parrucchieri restano aperti)

🖐️Pubblica Amministrazione. Assicurare in presenza esclusivamente le attività ritenute indifferibili

DOCUMENTAZIONE
 

CONTATTACI

Contattate SIDEL Ingegneria per richiedere
ulteriori informazioni.